Sei Bracci Ferro Dorato del 1700

AA-324468
In stock
  Sei Bracci Ferro Dorato del 1700  in ferro battuto e dorato, utilizzabili come appliques, come luci da parete modificando opportunamente gli innesti. In realtà si tratta di squadre che incastrate in un anello sporgente dal muro, venivano utilizzate per reggere le catene...
3.000
Ghilli di Paolo Adolfo Giovanella in via Ampere 55 a Milano, compra e vende antiquaria...
+39 0270635993+39 3394379271
Ask a question or make an offer
Italy Milano MI

 

Sei Bracci Ferro Dorato del 1700 in ferro battuto e dorato, utilizzabili come appliques, come luci da parete modificando opportunamente gli innesti. In realtà si tratta di squadre che incastrate in un anello sporgente dal muro, venivano utilizzate per reggere le catene delle lampade votive nelle chiese, come attestano i ganci posti alle estremità oppure le carrucole in alcune di esse che venivano utilizzate per l’accensione e la manutenzione delle lampade.

I bracci hanno tutti la stessa sagoma e foggia, pur differendo minimamente tra loro per dimensioni; quattro tra loro sono mancanti dell’elemento mediano in legno tornito e dorato che copre la giunta delle foglie. La doratura dei bracci è in buono stato che diventerebbe ottima nel caso di un loro impiego come appliques, capovolgendo i ferri rispetto all’uso originario. Alcune piccole mancanze nelle foglie delle corone dei cola cera, come visibile nei dettagli fotografici. Italia del Nord, 1700.

Altezza: 30 cm

Larghezza: 15 cm

Profondità: 50 cm

art. A809

Sei Bracci Ferro Dorato del 1700 in ferro battuto e dorato, utilizzabili come appliques, come luci da parete modificando opportunamente gli innesti. In realtà si tratta di squadre che incastrate in un anello sporgente dal muro, venivano utilizzate per reggere le catene delle lampade votive nelle chiese, come attestano i ganci posti alle estremità oppure le carrucole in alcune di esse che venivano utilizzate per l’accensione e la manutenzione delle lampade.

I bracci hanno tutti la stessa sagoma e foggia, pur differendo minimamente tra loro per dimensioni; quattro tra loro sono mancanti dell’elemento mediano in legno tornito e dorato che copre la giunta delle foglie. La doratura dei bracci è in buono stato che diventerebbe ottima nel caso di un loro impiego come appliques, capovolgendo i ferri rispetto all’uso originario. Alcune piccole mancanze nelle foglie delle corone dei cola cera, come visibile nei dettagli fotografici. Italia del Nord, 1700.

Altezza: 30 cm

Larghezza: 15 cm

Profondità: 50 cm

art. A809

Sei Bracci Ferro Dorato del 1700 in ferro battuto e dorato, utilizzabili come appliques, come luci da parete modificando opportunamente gli innesti. In realtà si tratta di squadre che incastrate in un anello sporgente dal muro, venivano utilizzate per reggere le catene delle lampade votive nelle chiese, come attestano i ganci posti alle estremità oppure le carrucole in alcune di esse che venivano utilizzate per l’accensione e la manutenzione delle lampade.

I bracci hanno tutti la stessa sagoma e foggia, pur differendo minimamente tra loro per dimensioni; quattro tra loro sono mancanti dell’elemento mediano in legno tornito e dorato che copre la giunta delle foglie. La doratura dei bracci è in buono stato che diventerebbe ottima nel caso di un loro impiego come appliques, capovolgendo i ferri rispetto all’uso originario. Alcune piccole mancanze nelle foglie delle corone dei cola cera, come visibile nei dettagli fotografici. Italia del Nord, 1700.

Altezza: 30 cm

Larghezza: 15 cm

Profondità: 50 cm

art. A809

Sei Bracci Ferro Dorato del 1700 in ferro battuto e dorato, utilizzabili come appliques, come luci da parete modificando opportunamente gli innesti. In realtà si tratta di squadre che incastrate in un anello sporgente dal muro, venivano utilizzate per reggere le catene delle lampade votive nelle chiese, come attestano i ganci posti alle estremità oppure le carrucole in alcune di esse che venivano utilizzate per l’accensione e la manutenzione delle lampade.

I bracci hanno tutti la stessa sagoma e foggia, pur differendo minimamente tra loro per dimensioni; quattro tra loro sono mancanti dell’elemento mediano in legno tornito e dorato che copre la giunta delle foglie. La doratura dei bracci è in buono stato che diventerebbe ottima nel caso di un loro impiego come appliques, capovolgendo i ferri rispetto all’uso originario. Alcune piccole mancanze nelle foglie delle corone dei cola cera, come visibile nei dettagli fotografici. Italia del Nord, 1700.

Altezza: 30 cm

Larghezza: 15 cm

Profondità: 50 cm

art. A809